L’AMALGAMA TOSSICA NEI DENTI: come eliminarla senza rischi

FacebookTwitterGoogleLinkedInPinterest


amalgam-removal2

L’amalgama, il famoso composto usato a base di mercurio usato dai dentisti per “otturare le carie, è dannoso per la salute e quindi oggi quasi tutti i dentisti hanno scelto di usare alternative più sicure e meno inquinanti per l’ambiente. Tuttavia ci sono milioni di persone solo in Italia che hanno una o addirittura una decina di amalgami in bocca con seri rischi per la salute.

In diversi articoli ho esposto i pericoli per la salute associati alla presenza dell’amalgama in bocca che attacca principalmente il cervello, il sistema nervoso e le vie urinarie, e che possono essere così riassunti:

  • schizofrenia
  • anemia
  • anoressia
  • colite
  • depressione
  • dermatite
  • instabilità emotiva
  • mal di testa, cefalea ed emicrania
  • calo dell’udito
  • ipertensione
  • mancanza di concentrazione
  • deficit della memoria
  • sapore metallico
  • tremori
  • infiammazione vie urinarie
  • danni renali

Il mercurio viene RILASCIATO in bocca sebbene ci abbiano detto che sia sicuro perché:

  • Qualsiasi lega metallica basata su legami di ossigeno, introdotta nel corpo, è pericolosa in quanto l’ossigeno, potente ossidante, permette ai metalli della lega il rilascio di ioni che interferiscono con le reazioni biochimiche dell’organismo. L’ossidazione dell’amalgama dentale, rende possibile il sopraggiungere di infezioni soprattutto alle vie urinarie.
  • Il Dott. Grant Layton della Layton Dental in California ha fatto un video in cui mostra come gli amalgami rilascino mercurio tossico nell’organismo continuamente quando mangiamo, laviamo i denti e beviamo (soprattutto cibi acidi come il caffè).
  • Uno studio intitolato Intra-oral air mercury released from dental amalgamdimostra che chi ha gli amalgami ha una concentrazione di mercurio in bocca 9 volte superiore a chi non ha una amalgama.

Se avete qualcosa che è stata messa nella vostra bocca e che non potete gettare nel cestino dei rifiuti senza violare le leggi sulla protezione ambientale, non c’è motivo di portarsela in giro. Non c’è motivo di rischiare tanto. Non c’è motivo di esporre la gente ad un qualsiasi livello di mercurio se non necessario.

Dottor Boyd Haley, Università del Kentucky

 Come rimuovere l’amalgama dalla bocca

Su internet stanno nascendo come funghi siti di studi odontoiatrici che dichiarano di essere specializzati in rimozione protetta dell’amalgama. Il problema è che nella maggior parte dei casi, è tutto un grosso abbaglio e quello che fanno è soltanto una classica rimozione non protetta, forse qualcuno usa la diga, ma non sanno evitare la contaminazione da vapori e polveri quando trapanano, neanche per loro stessi: la maschera non li salverà.

Effettuare una rimozione dell’amalgama non protetta mette in pericolo la salute del paziente, del dentista e del suo assistente.

ULTERIORI CONSIGLI SULLA RIMOZIONE DELL’AMALGAMA

  • Gli amalgami vanno a rimossi in protocollo protetto, non più di 1 al mese, a prescindere dall’intossicazione cronica, perchè dopo 7-10 anni al massimo, si ossidano e possono creare infezioni croniche specialmente alle vie urinarie, comunque 4 amalgami potrebbero già creare problemi, perché l’avvelenamento cronico avviene a causa dell’accumulo, nel tempo, di piccole quantità di elementi tossici che non possono essere espulsi dal corpo.
  • E’ importante sapere e capire perchè, secondo il prof. Daunderer,è necessario farsi estrarre i denti devitalizzati dopo aver tolto gli amalgami, senza dimenticare poi che sono quasi tutti restaurati in amalgama, ma in quelli incapsulati non si può vedere. Ho discusso del pericolo dei denti devitalizzati in “Il tumore è scomparso dopo aver rimosso il dente devitalizzato 5 anni prima”Le Devitalizzazioni possono causare il cancro?Il 97% dei malati di cancro ha avuto questo trattamento dentistico.
  • E’ necessario seguire una terapia chelante, ovvero una disintossicazione dai metalli pesanti. Esistono rimedi naturali di efficacia comprovata ma può essere molto utile rivolgersi ad un professionista che poi al termine della bonifica della bocca, riuscirà a disintossicare l’organismo completamente, in modo naturale, senza assumere farmaci, riequilibrando gli oligoelementi, che opera anche a distanza sempre presentarsi in sede.
  • Un bravo dentista non deve fare assumere chelanti o altre sostanze prima e durante la rimozione, per evitare di peggiorare la situazione, dato che i metalli non possono essere eliminati finché ci sono fonti tossiche, insomma bisogna evitare di farli andare in circolo, perché poi, nella maggior parte, vanno ad accumularsi nelle cellule perennemente.
  • Qualche dentista dice di fare rimozione protetta usando gli ultrasuoni, ma è una falsità, anzi è più pericoloso: si tratta soltanto di un sistema nuovo di frantumazione dell’amalgama, cioè’ invece del classico trapano, usano gli ultrasuoni.
  • Come materiale sostitutivo all’amalgama il più usato è il cosiddetto “composito”, forse meno bello esteticamente della ceramica o porcellana che sono indubbiamente i materiali migliori, ma molto meno costoso, comunque non è vero che non è resistente, non è vero che contiene elementi tossici … tutte chiacchiere messe in giro da chi si ostina a difendere l’amalgama al mercurio.

 

 

FONTE: dionidream 06/06/2016