Pane avvelenato nelle scuole: maxi sequestro in tutta Italia

FacebookTwitterGoogleLinkedInPinterest


pane

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Metalli pesanti e micotossine nel pane e nella pasta dei bimbi. La Forestale ha denunciato per frode nell’esercizio del commercio e somministrazione di sostanze alterate 14 imprenditori pugliesi e del Centro-Nord Italia, Sequestrati oltre 10.000 quintali di semola ricavata da grano non italiano.Ancora uno scandalo in tema di sicurezza alimentare. Gli uomini del Corpo forestale dello Stato della Puglia hanno denunciato per frode nell’esercizio del commercio e somministrazione di sostanze alterate 14 imprenditori pugliesi e del Centro-Nord Italia e hanno sequestrato oltre 10 mila quintali di semola, ricavata essenzialmente da grano non italiano. L’indagine, durata circa due anni — diretta dalla Procura di Trani — avrebbe accertato che pasta, pane e merende, destinate ai pasti nelle scuole con bimbi dai 2 ai 3 anni, presentava livelli di piombo superiori ai limiti consentiti. Erano presenti anche micotossine (deossinivalenolo), in due formati di pasta che ritraggono animali e autovetture. Infine, su più di un terzo del pane di semola di grano duro campionato, è stato rilevato il superamento dei limiti delle micotossine e di metalli pesanti (piombo e cadmio) previsti per i bimbi fino a 3 anni.

 

Approfondisci qui: http://corrieredelmezzogiorno

14/04/2016